Avventure / 23 posts found

Salviamo Karjano! 04 – I doni di Pintacchio

Comments are off for this post.
La porta si inizia ad aprire all’arrivo di tutti e 4 .Uno scricchiolio ad ogni lieve apertura. Cri cric.. Kiwidinok spalanca gli occhi “guardate, ci sono tutte bolle di tante dimensioni.” All’interno delle bolle oggetti sospesi. In lontananza si intravede un’enorme bolla di colore giallo oro trasparente.Una dolce melodia si diffonde Raggiunti gli altri, Thurun si trova davanti allo strano essere acquatico del fondo del lago. Se non fosse per la mistica del luogo, scoppierebbe a ridere. Osserva l’essere che dice di chiamarsi Pintacchio, con corpo umanoide, abbastanza muscoloso, ma con piedi palmati e un lungo becco simile a quello […]

Salviamo Karjano! 02 – Una tenda allucinante: prigionia e liberazione

Comments are off for this post.
La tenda viola ha l’aspetto di una tenda per indiani. L’uscio è raccolto su un lato, da sopra esce del fumo. Il resto del mercato continua a rimanere immobile nella sua plastica espressione.Thurun esorta ad entrare,mentre Ayin ha paura e viene presa ad un braccio da Thurun  stesso che, preso da compassione, inizia a fischiettare per sdrammatizzare. Kiwidinok incuriosita, Ayin impaurita e Thurun impaziente entrano, mentre Marte rimane ancora fuori ad osservare. Vecchiooooo” urla a Marte Ayin”ti sembra questo il momento di andare per fatti tuoi? Devi stare con noi, entra, fai presto, dobbiamo essere insieme” Thurun scocciato trascina per […]

Salviamo Karjano! 01 – Il mercato si immobilizza

Comments are off for this post.
Il mercato rumoreggia con un chiasso simpatico di venditori, bancarelle, odori e musiche. Il sole della mattina volge alle 11. Thurun, barcollante per le miriadi di odori, rumori e suoni, volta il capo di qua e di là rapito come un bambino da ciò che gli sta intorno. “Vecchio ma questo posto è strepitoso! Ma… ma quelli sono dei nani!” esclama esterrefatto. Ci sono danzatrici che volteggiano con gonne tutte colorate a strisce; “Che belle, sono tutte colorate e volteggiano come dei sufi” commenta Kiwi. Marte sorseggia una birra e fuma un sicaro, rilassato e seduto in solitaria a un […]

La ladra e l’amuleto

by Thurun
Comments are off for this post.
Uscito finalmente dal buco nel terreno, Marte si rivolge a Thurun: “Ce ne hai messo di tempo Thurun per tirarci fuori…”; Marte si guarda intorno e vede l’albero con il tronco accettato. “Nemmeno un grazie per averti tirato fuori da quel buco. Che modi!” risponde Thurun sputacchiando per terra esausto. Nel frattempo Kora, ancora un po’ scossa per l’evento appena accaduto, si guarda intorno mentre Marte nota che Arthur e Kiwidinok non ci sono più; “Devono aver preso paura del terremoto quei due…” commenta acido. “Allora Thurun, che fine ha fatto?”. Kora tenta “Thurun, su! Adesso puoi dirci cosa c’è […]

Monete Impazzite

by Arthur
Comments are off for this post.
Il sole è alto e gli uccelli cinguettano sui rami. Arthur si sveglia sull’erba e incomincia la sua ginnastica mattutina: appena incomincia, sente Ayin disorientata che chiede dov’è. Nel frattempo arriva Marte che inizia la sua giornata facendo lo sbruffone con tutti. Dopo un po’ arriva anche Koraleho che cerca di aiutare Ayn in tutti i modi e maniere. Tutto ad un tratto arriva un carro e Koraleho chiede se nelle vicinanze c’è un medico per assistere Ayin. Mentre Kora cerca di contrattare con il cocchiere Marte raccoglie nella polvere delle monete che sono cadute dal carro. Dopo poco, le […]

Fiume nero

by Marte
Comments are off for this post.
Da sotto il ponte non si vede la luce diretta del sole ma solo il suo riflesso. L’acqua scorre tranquilla. Marte allunga il braccio e intinge la mano per prendere una sorsata d’acqua. La mano sente la temperatura tiepida del fiume, l’acqua ha un gusto dolce, pulito. Anche Kiwidinok si avvicina all’acqua e vede il proprio riflesso.”Che strano” pensa “Ci sono tanti altri riflessi dentro ma non c’è nessuno qui fuori”dice mentre, girandosi, intravede solo Marte. “Cosa stai boffonchiando, indiana?”” chiede con tono calmo e pacifico muovendo la mano nell’acqua e concentrandosi sul rumore che ne esce. Kiwidinok smuove l’acqua […]

La quercia e lo spirito dell’acqua

by Marte
Comments are off for this post.
Marte è seduto coi piedi nell’acqua sul bordo del fiume. Strofina dei calzini. Li annusa, fa una faccia schifata mentre Thurun fischietta, gingillandosi con un sasso di una forma strana trovato a terra. Anche Marte fischietta: fischietta e annusa, faccia schifata, fischietta e strofina. Il rumore del fiume severo e scrosciante si diffonde in tutta la valle, il profumo di muschio si fa sentire misto a quello delle primule “Posso aiutarti? Sembra che i tuoi calzini siano molto stanchi” dice Ayin con tono da crocerossina. “Ah sei tu..ragazzina. Mi hai fatto prendere un colpo, lo sai? ” risponde Marte stupito. […]

La buca di Arthur

by Marte
Comments are off for this post.
Marte, rimasto solo nell’accampamento, tolto lo spelacchiato Modellius che continua a ronfare (qualcuno si era preoccupato di avvicinarlo al fuoco ed accoccolarlo in posizione da gatto), si avvicina di qualche centimetro al fuoco. “Che freddo, e che fame.. ma dove sono tutti?”. Arthur arriva correndo e gridando a squarcia gola “Marte dove sei ?!” grida numerose volte. Dopo poco lo vede. “Si ferito?” chiede preoccupato. “No… tutto ma non il ragazzino” commenta Marte tra i denti.. “Preferivo morire con le bestiacce… ” aggiunge mestamente. “Ciao Arthur… che piacere vederti” commenta sarcastico. “Dove ti eri cacciato?” “Aspetta qui, vado a cercare […]

L’invasione della radura

Comments are off for this post.
Il gruppo si accinge ad ascoltare la storia del mitico uccello ciclope. Thurun guarda con espressione beota il volatile che inizia a raccontare: ” Nella terra da cui provengo era perfettamente normale la convivenza tra gli umani e quelli della nostra specie” ma Modelius, mentre ascolta le primissime  parole, si addormenta e non c’è verso di svegliarlo: nel giro di pochi secondi si accoccola e inizia a russare maleducatamente. Marte, anche lui annoiato, sbadiglia e si guarda intorno con l’aria di chi proprio non ne vuole sentire di pompose storie mitiche. D’un tratto nota qualcosa di strano guardando Presenzia. “Presenzia, […]

Fatta la frittata!

by Marte
Comments are off for this post.
Mentre Presenzia cerca di asciugarsi il lunghi capelli cercando un posto al sole dove potersi mettere a testa in giù, Marte scherza leggero: “Modellius, hai ancora i peli della schiena elettrostatici, lo sai?” . Rinfrescato dalla delicata pioggerella, Modelius risponde “Sì, vecchio, sento ancora un pizzicore… tu piuttosto come ti senti? Mi sembri ringalluzzito…”; interviene Presenzia “anche tu sembri diverso gattaccio”. Poco più in là… “Ci risiamo, acqua, acqua e ancora acqua” esclama un cavaliere bofonchiando tra sé e sé. Cammina guardando il sentiero, all’improvviso alzò il capo attirato dal lontano rumore di una poiana; in lontananza si erge placidamente […]